Che cosa è l’ipnosi?

L’ipnosi è uno stato modificato di coscienza, dove grazie ad uno stato psico-fisiologico di focalizzazione, di aumentata concentrazione, di restrizione del campo di coscienza, si esclude in modo particolare ciò che non è importante in un dato momento. Ciò significa che, dal momento che vi è una restrizione del campo di coscienza, le facoltà critiche sono temporaneamente “sospese”. Allora, posto che il soggetto accetti questa condizione , egli diviene maggiormente responsivo agli stimoli proposti dall’ipnotista, ma anche, più aperto a quelle che sono le risorse lui stesso possiede dentro di Sé, favorendo dei processi creativi subconsci. L’ipnosi infine ha oggi elementi scientificamente dimostrabili e applicabili su un ampio spettro di situazioni cliniche ma non solo. In particolare, l’ipnosi ericksoniana, ha dimostrato la sua validità per una serie di problematiche cliniche, dalla terapia del dolore in cui viene riconosciuta a tutti i livelli l’importante efficacia sia perché permette di ridurre l’uso di analgesici se non di evitarli del tutto sia come “controllo” del dolore. Spesso non si tratta di far sparire il dolore ma di poterlo controllare, gestire. Poi è molto efficace nel trattamento dei disturbi d’ansia, attacchi di panico, fobie. Nelle fobie in particolare l’ipnosi è un grande aiuto per risolvere una delle negatività maggiori che è l’attesa (carica di aspettative sgradevoli) di una grande sofferenza che è tipica del paziente fobico e che di solito aggrava la patologia stessa perché porta il paziente a comportarsi in modo da evitare luoghi, situazioni rinunciando a tanti momenti importanti della propria vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.