I costi della psicologia e della psicoterapia. Opportunità per gli utenti che si rivolgono al libero professionista.

Molte volte si ha l’idea che i costi di un percorso in psicologia o psicoterapia siano molto onerosi, e, soprattutto in un momento di crisi, non è proprio il caso di mettersi un’altra spesa sulle spalle.

In realtà non tutti sanno che vi possono essere delle opportinità vantaggiose per gli utenti ed in particolare:

  • Spesa detraibile: La psicoterapia è a tutti gli effetti una prestazione sanitaria. Questo significa che le spese documentate dal terapeuta si possono detrarre fino ad un massimo annuo di € 15.493,71 a persona. Oltre questo tetto le spese si possono ripartire fino a quattro quote annuali di pari importo negli anni successivi. La detrazione si calcola in ragione del 19% di quanto speso, con una franchigia di €129,11. Allego qui il link
  • Spesa rimborsabile: Esistono alcune compagnie assicurative che hanno incluso la psicoterapia tra le prestazioni rimborsabili ai loro assicurati. Per i lavoratori di certe aziende e categorie professionali, inoltre, il rimborso della psicoterapia è già automaticamente previsto negli specifici fondi di copertura sanitaria. Per maggiori informazioni sull’argomento consiglio due articoli molto seri ed approfonditi pubblicati dal collega Federico Zanon qui e qui. Le spese rimborsate dalle assicurazioni si possono poi comunque portare in detrazione, con un evidente vantaggio economico complessivo;

Il mio invito è di prendere in seria considerazione questi aspetti al fine di valutare la possibilità di affrontare un percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.